Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Virtuous Circle

Immagine
Ieri, dopo due mesi di stop per le ormai periodiche bizze del mio tallone sinistro, ho fatto la prima corsetta del 2016. Posso quindi timidamente uscire dal letargo editoriale e festeggiare con il primo post del 2016. Prendendo spunto da una discussione nata sul blog dell'amico Corsaro vi propongo la mia idea su cosa servirebbe per far rinascere l'atletica italiana, un CIRCOLO VIRTUOSO: più interesse = allargamento del mercato = più soldi = più meritocrazia = più risultati = più interesse.  Un circolo virtuoso, per definizione, si autoalimenta, ma occorre farlo partire. Il  vero problema è questo.
Si potrebbe partire da più risultati, magari con un piano pluriennale di valorizzazione dei molti talenti giovani che oggi abbiamo. Ci vorrebbe tempo, pazienza e bisognerebbe affidare a qualcuno in gamba questo programma nazionale... la vedo dura, ma sperar non nuoce.
Si potrebbe partire dall'interesse, spingendo mediaticamente il prodotto atletica, ad esempio imitando quanto fat…