giovedì 29 gennaio 2015

#PieroAngelaPresidente

Per me è semplicemente un mito.
E sono sinceramente convinto che sarebbe un ottimo Presidente della Repubblica.
Forse perfino troppo per il nostro paese... sarebbe uno stimolo per meritarcelo.
Pensateci e passate parola.

domenica 25 gennaio 2015

Il PB che non ti aspetti

Oggi all'arrivo della gara (ma anche già durante) ero stupito un po' come il bimbo della foto.
Mi ero iscritto alla Corsa di Miguel un paio di settimane fa, senza particolari pretese. L'intenzione era quella di correrla al massimo, ma senza finalizzare la preparazione per questa gara, continuando la fase di carico di queste settimane soprattutto su bici e nuoto. Così ho semplicemente ridotto un pochino la corsa in quest'ultima settimana, ma non ho effettuato un vero scarico pre-gara.
Mi aspettavo comunque una prestazione discreta, ma non certo il mio nuovo PB sui 10km: 35'44" 
La giornata era climaticamente quasi perfetta, per la perfezione avrei preferito solo qualche grado centigrado in più. 
Il percorso un classico velocissimo per i podisti romani, il cosiddetto giro dei ponti, con arrivo nella spettacolare pista dello stadio dei marmi.
Avevo anche un buon pettorale che mi consentiva di partire bene nella prima griglia, insieme ai top runners.
Insomma... non potevo non provarci.
Così sono partito deciso intorno ai 3'35"/km, con l'idea di tenere finchè ne avevo. In effetti ne avevo...
I primi 5 km sono volati, anche grazie alla nutrita compagnia (ammazza quanti siamo a correre su quel ritmo!), un bel gruppetto tra cui anche una forte donna (poi seconda assoluta al traguardo).
Passaggio al quinto in 17'51" e già il mio viso cominciava ad assumere l'espressione del bimbo in foto.
Al sesto strappetto con passaggio spettacolare, ma tostarello sul ponte Duca d'Aosta e leggero rallentamento 3'41", ma al settimo di nuovo un parziale sui 3'35"... l'ho interpretato come un segnale, se avessi tenuto ancora un paio di km avrei potuto spararmi l'ultimo a palla come di solito riesco a fare e probabilmente riuscire a stare sotto 36' (impensabile alla vigilia).
Ottavo e nono 3'40" e 3'37"... ok posso farcela... via a tutto gas.
Siamo ancora in gruppo, si sgomita per trovare le traiettorie migliori e... Biiip! 
Qualcuno urta il mio orologio e ferma il cronometro. Porc....! Mentre mi produco nel massimo sforzo provo a farlo ripartire, ma ho percorso diverse decine di metri... non avrò la soddisfazione di vedere registrato il tempo e percorso completo sul gps, ma poco importa... ormai il traguardo è a vista, ultimo tratto a 3'21"... è fatta! 
Gara da incorniciare, oggi mi sono piaciuto, alla fine stupore ma anche grande soddisfazione.
Me la godo. 


dal minuto 11:38 al minuto 12:00

mercoledì 14 gennaio 2015

Chi si ricorda di Atlanta 1996?

Una settimana fa ha compiuto 50 anni ed io, che ogni tanto lo incontro in giro nelle gare di triathlon, vi dico che fisicamente (a parte qualche capello bianco) è ancora quasi uguale alla foto sopra che lo ritrae ai tempi d'oro in cui se la batteva con i keniani sui 3000m siepi.
Dopo l'atletica al top si è dato alle maratone nel deserto, poi al duathlon ed al triathlon, sempre con egregi risultati. Un grande fisico, una grande testa, una faccia simpatica. Auguri ad Alessandro Lambruschini!
Speriamo che qualcuno riesca prossimamente a seguire le sue orme in pista, l'atletica italiana ne avrebbe bisogno.
Intanto io ho iniziato ad aumentare un po' i carichi di lavoro per la primavera e l'estate. Il focus è soprattutto su bici (domenica scorsa prima uscita un po' intensa di 60 km) e nuoto (obiettivo tre sedute a settimana di almeno un paio di km), ma intanto ieri ho fatto un bel lavoretto di corsa abbastanza impegnativo.
Probabilmente, di passaggio nella preparazione, correrò a fine mese un'altra gara da 10km, senza particolari pretese, ma per tenere vivo lo stimolo agonistico.

martedì 6 gennaio 2015

La befana è passata

A me questa befana mancherà...
L'epifania tutte le feste si porta via.
Sigh!
Oggi ho festeggiato la fine delle vacanze con una buona gara sui 10km, la classica Corri per la Befana nel parco degli acquedotti di Roma. Ho chiuso in 36'09", in linea con le attese. Mi sarebbe piaciuto metterci una quindicina di secondi in meno e scendere di nuovo sotto i 36', ma il percorso aveva qualche insidia ed i postumi di un fastidioso raffreddore non mi facevano respirare benissimo. Comunque ho dato quasi tutto quello che avevo, va bene così.
Da domani comincerò a spingere su nuoto e bici per la stagione di duathlon e triathlon 2015.
Con la corsa cercherò di mantenere un po' qualità, ma con pochi km e quasi zero gare. La sfida sarà perdere il meno possibile. Forse ad inizio primavera proverò a finalizzare di nuovo una 10km al massimo, vedremo...
In fondo mi sento soprattutto un podista e mi piacerebbe esplorare fino in fondo le mie potenzialità nella corsa, ma presto arriverà il tempo e la voglia di indossare un body e quest'anno vorrei partire per l'ultima frazione di corsa con uno svantaggio recuperabile...

lunedì 5 gennaio 2015

Ciao Pino

Je so' pazzo, je so' pazzo 
e vogl'essere chi vogl'io ascite fore d'a casa mia. 
Je so' pazzo je so' pazzo c'ho il popolo che mi aspetta e scusate vado di fretta non mi date sempre ragione io lo so che sono un errore nella vita voglio vivere almeno un giorno da leone e lo Stato questa volta non mi deve condannare pecché so' pazzo, je so' pazzo ed oggi voglio parlare. 
Je so' pazzo, je so' pazzo si se 'ntosta 'a nervatura metto tutti 'nfaccia 'o muro. 
Je so' pazzo, je so' pazzo e chi dice che Masaniello poi negro non sia più bello? 
E non sono menomato sono pure diplomato e la faccia nera l'ho dipinta per essere notato. 
Masaniello è crisciuto Masaniello è turnato. 
Je so' pazzo, je so' pazzo nun nce scassate 'o cazzo!

(Pino Daniele)